Candle in the Wind

Candle in the Wind

28 apr 2012

Diamo Voce al Silenzio delle Donne


Partire almeno dall’età scolare, quando la famiglia non è sufficiente.
Insegnare ai bambini maschi il rispetto delle bambine femmine.
Insegnare loro l’amore per le donne.
Spiegare loro che la filosofia e la religione hanno sempre sbagliato, volutamente, criminalmente, perché hanno sempre detto che la donna è un essere inferiore.

Questo bisognerebbe ripetere ai bambini maschi, come un mantra: le donne sono la vita stessa degli uomini, sono la poesia, sono la bellezza e l’intelligenza, sono la conoscenza e la creatività.
Questo bisognerebbe “curare” nella mente umana maschile, infantile e adulta.
Si deve amarle, sempre, le donne.
Lavorare, ogni giorno, perché realizzino la loro identità.

Anche quando ci rendono folli, anche quando ci rendono la vita apparentemente più complicata: favorire in ogni modo che siano loro stesse, che siano libere.
Che siano donne. Perché soltanto così possiamo essere uomini.
Perché senza donne, noi uomini non esisteremmo nemmeno, non avremmo niente da dire, non avremmo niente da fare.

Se continueranno a uccidere le donne, gli uomini resteranno soli.
E scompariranno dalla faccia della Terra.
Come un brutto ricordo.
  

Paolo Izzo



24 apr 2012

Ti Dedico Tutto





Il mestiere si impara, il coraggio ti viene
il dolore guarisce, la tempesta ha una fine
ma diverso è sapere la cosa più giusta
siamo naufraghi vivi in un mare d’amore

E viviamo pensando e scriviamo canzoni
benvenuti nel secolo delle illusioni
ci sarà prima o poi la sentenza o il giudizio
è per questo che adesso ti dedico tutto...

Ti dedico tutto 

21 apr 2012

Anima Mia


Signore

non si esalta il mio cuore,

non si innalzano alteri i miei occhi.

Non corro dietro a cose grandi

nè a cose troppo al di sopra di me,

ma ho placato e attutito ogni mia brama.

Come un bimbo svezzato dalla madre

così è svezzata l'anima mia.





17 apr 2012

Tempus Fugit



Tu ne quaesieris, scire nefas, quem mihi, quem tibi
finem di dederint, Leuconoe, nec Babylonios
temptaris numeros. Ut melius, quidquid erit, pati
seu plures hiemes, seu tribuit Iuppiter ultimam,
quae nunc oppositis debilitat pumicibus mare
Tyrrhenum: sapias, vina liques, et spatio brevi
spem longam reseces. Dum loquimur, fugerit invida
aetas: carpe diem, quam minimum credula postero.

Tu non chiedere - non è dato saperlo -
quale sorte a me, a te gli Dèi abbiano dato,
o Leuconoe, e non tentare i calcoli babilonesi.
Al meglio, sopporta tutto ciò che sarà.
Sia che Giove conceda molti inverni, sia ultimo
Questo che adesso infrange le onde 
del mare Tirreno sulle opposte scogliere:
tu sii saggia, filtra il vino e tronca
ogni lunga speranza –  il tempo è breve.
Mentre parliamo, il tempo invidioso sarà già fuggito.
Cogli l'attimo, fidando il meno possibile nel domani.


Orazio, Carmina I, 11






13 apr 2012

Sweet Disposition




Sweet disposition
never too soon
oh reckless abandon
like no one’s watching you

A moment, a love
a dream aloud
a kiss, a cry
our rights, our wrongs

So stay there
cause I’ll be coming over
and while our blood’s still young
it’s so young, it runs
and won’t stop til it’s over
won’t stop to surrender

Songs of desperation
I played them for You

A moment, a love
a dream aloud
a kiss, a cry
our rights, our wrongs
won’t stop til it’s over

11 apr 2012

Come sei veramente




Il valore della vita non sta in ciò che fai,
ma in ciò che riesci ad amare di ciò che fai;
puoi fare tante cose, ma se non riesci ad amarle,
il tuo fare non serve a nulla.

Il valore della tua vita non sta in ciò che hai,
ma in ciò che sei;
poiché in realtà nessuno possiede niente.
Se ami e rispetti te stesso, hai tutto ciò che ti serve
e la tua vita vale più del mondo.

Omar Falworth


05 apr 2012

Dimenticare - alle porte del Sogno




Dimenticare
Alle porte del sogno, incontrarti e parlare
Dimenticare
Alle porte del sogno, invitarti a ballare
Dimenticare
Ai bordi del cielo, toccarti e volare
Dimenticare
Alle porte del sogno, baciarti e restare

Grazie per avermi spezzato il cuore
Finalmente la luce riesce a entrare
Strano a dirsi, ho trovato pace
In questa palude
Mentre una sera scagliava invece
Musicali Promesse di  Apocalisse
Grazie per l'invito a...

Dimenticare
Alle porte del sogno, incontrarti e parlare
Dimenticare
Alle porte del sogno, invitarti a ballare
Dimenticare
Ai bordi del cielo, baciarti e suonare
Dimenticare
Alle porte del sogno, sposarti ogni giorno

Grazie per avermi spezzato il cuore
Finalmente la luce riesce a entrare
Strano a dirsi ho trovato pace
In questa palude
Mentre una sera scagliava invece
Musicali promesse  di Apocalisse

Grazie per l'invito...  a dimenticare.

03 apr 2012

Lo scopo della vita


C'e' un mago in ognuno di noi, che vede e conosce tutto.
Cercalo, e trovalo: questo e' lo scopo della tua vita.
Osserva il mondo con innocenza, come un bambino, perche' e' l'unico modo grazie al quale il mondo ha vita. I tuoi occhi danno vita a tutto cio' che vedono.

Sii testimone vigile del tuo tempo. A volte costruiamo, senza rendercene conto, delle barriere tra noi e la realta'. Anche se non e' facile, bisogna trovarle e abbatterle. Nomi, etichette e definizioni sono limiti che ci sono imposti. Molti di questi limiti appartengono solo al nostro corpo: ma noi siamo molto di piu'.
Dai piu' ascolto ai tuoi dubbi. Dietro ognuno di essi si nasconde un granello di coscienza e di consapevolezza, che ti aiuta a capire chi sei veramente.

Metti da parte l'egoismo e i ricordi negativi che ti allontanano dagli altri.
Svegliati ogni giorno e guarda tutto e tutti in maniera nuova.
Il piu' raffinato dei lavori si realizza nel puro silenzio. Ogni attimo fuggente di silenzio, senza pensieri, desideri e sentimenti, e' un faccia a faccia con noi stessi.

Finche' avrai paura, non potrai amare veramente.
L'amore dev'essere scoperto, liberato dagli starti di paura, ira ed egoismo che lo incrostano. Dedica un po' di tempo, ogni giorno, alla conoscenza di te stesso.
Fermati ed osserva il contenuto della tua mente. Sebbene molto semplice, questo e' uno dei passi piu' potenti verso il cambiamento.

Non farti imprigionare mai dai ruoli che ti hanno (o che ti sei) dato: figlio, fratello, sorella, maschio o femmina, medico, avvocato, prete.
Cerca di essere fedele solo a te stesso. 

Tu sei il mondo. Se trasformi te stesso, anche il mondo in cui viviamo sara' trasformato. Non inseguire la perfezione. Accetta l'incertezza. Mantenersi nelle certezze significa vivere entro dei confini.

Una forza universale mantiene in equilibrio ogni cosa. Siamo tutti soggetti alla natura e dobbiamo avere fiducia. Cerca sempre l'altra faccia dei disastri e delle perdite.
Se vuoi sentire l'amore come lo sente Dio, devi riempire ogni tuo vuoto. Si può amare solo in uno stato di pienezza.

Immagina un avvenire perfetto, il migliore che tu possa desiderare.
Non agire mai sulla base di rabbie passate, ma dei desideri per il futuro.
Cerca la tua vera natura, e non trascurare nessun indizio. Ogni volta che un indizio viene riconosciuto, la vita ha sempre qualcosa in piu' da offrire.

Sii paziente con te stesso: il bene o il male lottano dentro di te, e ci vuole tempo per ritrovare la propria unita'.
Il denaro non ha valore spirituale: non e' mai stato, e non sara' mai, la porta del paradiso.
Apprezza la vita. E' dalla sua silenziosa accettazione che arriva l'energia.


Deepak Chopra