Candle in the Wind

Candle in the Wind

28 apr 2013

VK - notte 92 - La prova del cavaliere



Eccoci al penultimo episodio della storia più magica e sanguinaria di vampiri:  Vampire Knight, Il Cavaliere Vampiro

E' un pò che non posto i capitoli di VK, ma visto che siamo alla battaglia finale e mi accorgo che molti visitatori cercano sul mio blog notizie fresche su Zero, Yuuki e Kaname voglio regalarvi in anteprima una mia traduzione dall'inglese, in attesa che gli esperti dei forum  
della Community di VK traducano il capitolo dall'originale.

Stay Tuned!

!!!SPOILER!!!






page 1:

Il modo di fermare la decisione del Re è...

page 2: 

Yuki - Tu... hai ricordato?

Zero - Sembra che tu non sappia cosa fare a riguardo...





page 3:

Zero - L'unica cosa che ricordo è che ho perso qualcosa... tu sei quella che mi ha tolto ciò che mi era caro, vero?

Isaia - Lascerò (il fatto di trasformarti in umana) in sospeso.  Sta accadendo un cambiamento improvviso. I nemici sono arrivati.

Yuuki - Allora anche io...

Zero - Ridammeli.

page 4:

Yuki - Eh???

Zero - ... i miei ricordi!

Yuki - ugh... ZERO....  (viene morsa..... *.*)







page 5:
Yuki - Ah...!

Zero - Ichiru mi disse che avrei dovuto andare avanti e raggiungere il mio obiettivo....

page 6:

Zero - Ma ho sempre avuto troppa paura di affrontare i miei sentimenti... 
(abbraccia Yuki) .... non troverò mai più scuse per nasconderli... 





page 7:

Aidoh - Eh? che stai facendo ora?

Zero -  Aidoh, la affido alle tue cure...

Aidoh - Ah.. errr....

Zero - Puoi sentirmi, vero, Kaname? Pensi di non avere alcun diritto, vero?

page 8:

Zero - ... sebbene tu non voglia causare il suo dolore, la tua convinzione (di non avere diritto di stare al suo fianco) ti contraddice. Io l'ho compreso meglio di chiunque altro. Se non vuoi farla piangere più, ascolta il tuo cuore e vieni a proteggere questa Accademia con me!    (*Zero... il cavaliere vampiro*)





page 9:

Yagari - Andate via, purosangue e servi! Questa ora è il quartier generale dell'associazione! State cercando di cominciare una guerra tra vampiri e umani?

Un sanguepuro - Noi lotteremo fino a che non ci consegnerete il capo della famiglia Kuran. Se saremo a corto di soldati, tutto ciò che dovremo fare è trovarne qualcuno tra gli umani! Voi, attaccateli!

page 10:

Un vampiro - Hunter, se hai cara la tua vita, apri la porta che blocca i vampiri.... (grida) ahahahahahah

Ruka - Trasformare degli umani contro il loro volere in vampiri di livello E... questo è un grave crimine, proibito ai sanguepuro!

Yagari - Voi due...

Shiki - Vi aiuteremo senz'altro. Io detesto questi individui...

Rima - E' difficile per l'associazione tenerli a bada da soli.

Takuma - Voi sanguepuro che siete radunati qui,  siete più disponibili  di Kaname a commettere un tale peccato?


page 11:

 Takuma - .... sebbene io stesso abbia nascosto peccati molto gravi, non posso stare qui a non fare nulla. Se voi trasformerete umani non consenzienti in vampiri, la coesistenza diventerà impossibile...

Touma - Che atteggiamento, davanti a noi sanguepuro... devi essere profondamente influenzato per voler restare qui con gli Hunters, non è così?

Takuma - sì... è...

page 13:

Takuma - .... esattamente così!

Un sanguepuro - Tu.... attaccalo!

page 14:

Yagari - ugh...

Takuma - Siamo bloccati in una dura battaglia... 

Yagari - Davvero! Questa è l'unica arma che ho! Non so per quanto potrò resistere, e lo stesso vale per la cinta difensiva che circonda l'accademia, forgiata con lo stesso metallo di cui è fatta l'arma...

Kain - RUKA!

page 15 

Kain - Ce ne sono troppi! Stai dietro di me...

Ruka - Ok, per colpa del sanguepuro qui vicino, i miei poteri  non funzionano! 

page 16:

Yagari - La porta è caduta! 

Vampiro - Dov'è il capo dei Kuran? Scoviamolo!

page 17:

Aidoh - Ehi... coraggio, riprenditi!

page 18:

Yuki - Idol....

Aidoh - Così ti sei svegliata... comunque, ora dobbiamo... eh?? 

Yuuki - Senpai....

Aidoh - Cos'è? che stai facend----

Yuki - SANGUE!  (lo morde e beve voracemente) (NDR: mmh... evidentemente Zero l'ha indebolita... XD)

Aidoh - As.... asp... aspetta un attimo!!! Non farlo!! Ci sono cose che non voglio tu sappia...!!!





page 19:

Yuki - grazie, senpai.... corro a prendere Artemis!  

Aidoh - Ehi!! caspita.... è proprio....!

page 20:

(Yuki ricorda le parole di Zero - Continua a vivere e vai avanti, mi disse Ichiru)

Yuki - Combatterò fino alla morte, fino a che non potrò fare altrimenti!

page 21:

Aidoh (ingollando tante tavolette ematiche) - Queste basteranno a rimettermi in forze per riuscire a muovermi... spero!

Yuki - Aidoh, andiamo all'accademia a proteggere Kaname!

page 22:

Zero - Sebbene tu (parla a Kaname) abbia stravolto la mia vita, non lascerò che questi vampiri spregevoli facciano a modo loro! Nè voglio che lei continui a vivere soffrendo! Perciò, anche se questo mi disturba, non lascerò che ti prendano!

page 23:

Zero - .... per tua conoscenza, lo sto facendo non per le tue macchinazioni, ma perchè lo voglio! Lascia che li conduca via da qui!

Vampiro - Non abbiate paura, prendetelo!





page 24:

Takuma - So che è inutile provare a fermarti... tu lo farai a qualunque costo, certo! Capisco... dopotutto, sei fatto così...    

page 25:

Yuki - Dov'è Kaname??

page 26:

Kaname - Yuki, per me che sono letteralmente un morto che cammina, tu sei un raggio di luce nel cuore, che mi ha dato l'entusiasmo di vivere ancora... la gioia di sentirsi indispensabile... 
E' ora. E' arrivato il momento per questo cuore immortale di essere utile per fermare altri cuori immortali.

page 28:

Kaname - Yuki...

Yuki - .... KANAME!!!




 fonte: vampire-knight.livejournal.com

25 apr 2013

Up In The Air




I've been up in the Air
Out of my head
Stuck in a moment of emotion I've destroyed
Is this the end I feel?

Up in the air

Fucked up our life
All of the laws I've broken, loves that I've sacrificed
Is this the end?

I wrap my hands around you neck so tight with love,

Love

A thousand times I've tempted fate

A thousand times I've played this game
A thousand times that I have said: today, today, today

I've been up in the air

Lost in the night
I wouldn't trade it all for your lies, your lust for my life
Is this the end?

You were the love of my life, the Darkness, the Light

This is a portrait of a tortured you and I
Is this the end?
I wrap my hands around you neck so tight with love, love, love

A thousand times I've tempted fate

A thousand times I've played this game
A thousand times that I have said: today, today, today

A thousand times I've tempted fate

A thousand times I've played this game
A thousand times that I have said: today, today, today

I've been up in the Air

Is this the end I feel?
Up in the Air
Chasing a dream so real

I've been up in the Air

Is this the end I feel?
 Up in the Air
Chasing a dream... chasing a dream

Take no more

Take no more
I'll Take no more

I'll wrap my hands around your neck

I'll wrap my hands around your neck
So tight with love

21 apr 2013

Lettera ad un bambino mai nato


Il nostro è un mondo fabbricato dagli uomini per gli uomini,
la loro dittatura è così antica che si estende perfino al linguaggio.
Si dice uomo per dire uomo e donna,
si dice bambino per dire bambino e bambina,
si dice figlio per dire figlio e figlia,
si dice omicidio per indicar l'assassinio di un uomo e di una donna.

Eppure, o proprio per questo, essere donna è così affascinante.
E' un'avventura che richiede un tale coraggio, una sfida che non annoia mai.
Avrai tante cose da intraprendere, se nascerai donna.
Per cominciare, avrai da batterti per sostenere che se Dio esistesse
potrebbe anche essere una vecchia coi capelli bianchi o una bella ragazza.
Poi avrai da batterti per spiegare che il peccato non nacque il giorno in cui Eva colse una mela: quel giorno nacque una splendida virtù, chiamata disubbidienza.
Infine avrai da batterti per dimostrare che dentro il tuo corpo liscio e rotondo c'è un'intelligenza che urla d'essere ascoltata.




16 apr 2013

La violenza genera violenza



Violenza partorisce tra i malvagi violenza, 
antica violenza sempre nuove violenze, 
ogni volta che del nuovo parto spunti il giorno segnato; 
invincibile demone, mostro impetuoso che si avventa alle case, 
negra Ate che è sempre uguale alla madre.


Eschilo 
"Agamennone"  - V sec. a. C.





13 apr 2013

The name of Life




The whiteness of the clouds left behind by a plane
Draw a line across the blue sky
Always, no matter to where, always continuing
As if it knew tomorrow

In my chest I breathed in a shallow breath
I remember the breeze that blew on my hot cheek

The hands and feet which are bound before the future
Are freed by a quiet voice
So nostalgic that I want to scream out, is
One life, the midsummer light
At your shoulder, swaying, the sunbeams streaming through the leaves

The white ball at rest
The petals which have been scattered by the wind
The invisible river which carries both
Singing while flowing on

Secrets and lies and joy
Are the children of the gods who created this universe

The heart which is bound before the future
Someday, will remember its name
So loved that I want to scream out, is
One life, the place to return to
At my fingertips, the summer day which doesn't disappear


Joe Hisaishi - Spirited Away

08 apr 2013

Ubriacatevi


Bisogna sempre essere ubriachi.
Per non sentire l’orribile fardello del Tempo
che vi spezza la schiena e vi piega a terra,
dovete ubriacarvi senza tregua.
Ma di che cosa?
Di vino, di poesia o di virtù: come vi pare.
Ma ubriacatevi.

E se talvolta, sui gradini di un palazzo, sull’erba verde di un fosso,
nella tetra solitudine della vostra stanza,
vi risvegliate perché l’ebbrezza è diminuita o scomparsa,
chiedete al vento, alle stelle, gli uccelli, l’orologio,
a tutto ciò che fugge, a tutto ciò che geme, a tutto ciò che scorre,
a tutto ciò che canta, a tutto ciò che parla, chiedete che ora è:
e il vento, le onde, le stelle, gli uccelli, l’orologio, vi risponderanno:
- E’ ora di ubriacarsi!
Per non essere schiavi martirizzati dal Tempo,
ubriacatevi, ubriacatevi sempre!
Di vino, di poesia o di virtù, come vi pare.

C. Baudelaire





04 apr 2013

Silenzio



Ho bisogno di silenzio
come te, che leggi col pensiero
non ad alta voce.
Il suono della mia stessa voce
adesso sarebbe rumore
non parole, ma solo rumore fastidioso
che mi distrae dal pensare.

Ho bisogno di silenzio
esco e per strada le solite persone
che conoscono la mia parlantina
disorientate dal mio rapido buongiorno
chissà, forse pensano che ho fretta.

Invece ho solo bisogno di silenzio
tanto ho parlato, troppo
è arrivato il tempo di tacere
di raccogliere i pensieri
allegri, tristi, dolci, amari,
ce ne sono tanti dentro ognuno di noi.

Gli amici veri, pochi, uno?
sanno ascoltare anche il silenzio,
sanno aspettare, capire.
Chi di parole da me ne ha avute tante
e non ne vuole più,
ha bisogno, come me, di silenzio.

Alda Merini