Candle in the Wind

Candle in the Wind

08 mar 2013

L'8 Ogni Giorno



Oltre 600 milioni di donne nel mondo
subiscono violenze fisiche e sessuali. 
Per le donne tra i 15 e i 44 anni 
la violenza è la prima causa di morte e di invalidità, 
ancor più del cancro, della malaria, 
degli incidenti stradali e persino della guerra.

Non chiamiamola
festa della donna.
Sarà festa della donna
quando nel mondo non ci saranno più
donne violentate, maltrattate,
picchiate e umiliate.
  


25 commenti:

  1. Basta con i riti consumistici e con le donne polagiate che accettano supinamente la mimosa.
    Ciao Rose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, Gus, ieri non ho visto nei ristoranti donne in gruppo che "festeggiavano"... questa è una giornata commemorativa, non c'è nulla da festeggiare, non ancora.
      Ciao!

      Elimina
  2. Sono d'accordissimo.
    Però voglio anche dire che ogni caso è da valutare a sé, non sempre si tratta di violenza sulle donne solo perché una donna è vittima. Spesso è violenza e basta.

    Comunque, auguri :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai chiaramente la violenza di genere è il tipo di violenza più diffusa... grazie per gli auguri! ;-)

      Elimina
    2. Prego, Vassilì ;)

      Moz-

      Elimina
    3. Miki... spero che aspetterai prima di aprire un centro per uomini bistrattati da mogli e fidanzate, se no mi toccherà venire su da te e boicottarti!! XD

      Elimina
  3. C'è chi sceglie di diventare "sex worker", chi è costretta a vendersi e rischia anche la vita. La nuova tratta ha provocato in 10 anni solo nel sud-est asiatico 33 milioni di vittime, più di quante il commercio di schiavi ne ha fatte in quattro secoli.

    Per mesempio, Miki, lo stupro non è violenza sulle donne, ma violenza e basta -:(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se però lo stupro è supportato dal fatto che un uomo esercita prepotenza in quanto uomo, su una donna, allora è violenza sulla donna.

      Moz-

      Elimina
    2. P.s. Scarlett, mi aspetto una tua visita nel mio post dell'8 marzo XD

      Moz-

      Elimina
    3. certo Miki, lo stavo aspettando.

      Elimina
    4. Gli stupri di guerra non sono classificabili come semplice violenza sulle donne, infatti rappresentano un crimine contro l'umanità... al pari delle mutilazioni genitali e della pianificazione delle nascite sulle bambine in Cina.

      Dai tempi del Medioevo e della Santa Inquisizione il genere femminile ha dovuto silenziosamente subire tanti piccoli olocausti........ mi chiedo perchè l'uomo possa essere talmente cattivo nei confronti di un suo simile, un essere umano.

      Elimina
    5. Di certo è vero che la donna è sempre stata vista come categoria più debole e quindi ha subìto di più rispetto a delle altre, ma la cattiveria dell'uomo verso altri uomini c'è sempre ed esisterà sempre, purtroppo, perché i pochi che comandano decidono della vita e della morte della massa.

      Moz-

      Elimina
    6. I pochi che comandano, sì... e sono UOMINI, lo sai bene...

      Elimina
    7. Beh, ci sarà un motivo, no?
      MAN POWER :)

      Moz-

      Elimina
    8. beh, un giorno l'uomo finirà di avere il potere esclusivo... io mi impegno ogni giorno e sempre di più perchè nasca una società in cui vadano avanti LE PERSONE che valgono (uomini E donne)non GLI UOMINI in quanto uomini! :-)

      Elimina
    9. Il problema è che mentre voi donne vi battete per l'uguaglianza, gli uomini si stanno già battendo per la supremazia XD

      Moz-

      Elimina
    10. infatti Miki: voi vi scannerete per avere sta famosa supremazia, mentre noi saremo ancora qui a ballare sui vostri resti....... :-D

      Elimina
    11. Una tattica tutta femminile ;)

      Moz-

      Elimina
    12. ...si chiama CERVELLO: è una cosa che difetta nell'uomo bruto!! :-)))

      Elimina
  4. Bel post, Scarlett! Tristemente vero...

    RispondiElimina
  5. Brava, sarà una festa quando tutto questo non succederà più :)

    RispondiElimina
  6. Vero Scarlett! dobbiamo lottare contro ogni forma di violenza, non solo fisica, ma anche intellettuale, emotiva, psicologica.
    Ti abbraccio :*

    RispondiElimina