Candle in the Wind

Candle in the Wind

24 ott 2012

Senza far rumore





....e intanto le tue dita
tessevano parole
così, senza fatica
e senza far rumore.

Lo spazio di una riga
e avevi preso il volo
Un punto esclamativo
e rimanevo solo.

Così alla fine ti ho seguita
per tutta la punteggiatura
assurdo non averti mai capita
.... e non riuscirci neanche ora.

Provando a starti dietro
nei continui saliscendi di montagne russe in bilico
sul solco di malinconie che non ti conoscevo
Costretto a decifrarti
e intanto mi perdevo io...

..... che ero del tutto impreparato
a questo 
Cielo grande
a migliaia di chilometri da me
e in mezzo al Cielo
un Fiore gigante
e ogni petalo è un qualcosa che non so di te....

Ma come sei riuscita...
ma come hai fatto, amore?
per tutta questa lunga vita
con tutto quel dolore...

Ma senza far rumore, senza...
senza far rumore, senza...

Provando a starti dietro
nei continui saliscendi di montagne russe in bilico
sul solco di malinconie che non ti conoscevo
Provavo a decifrarti e intanto mi perdevo io

..... che ero del tutto impreparato
a questo Cielo grande
a migliaia di chilometri da me
e a questo Fiore gigante
che adesso sto lasciando a te....

Ma senza far rumore, senza...
senza far rumore...

23 ott 2012

Solo per oggi


Oggi voglio dedicare a voi che leggete questo bellissimo pensiero!
Buona giornata, amici!

S. Rose

Solo per oggi cercherò di vivere alla giornata 
senza voler risolvere i problemi  della mia vita tutti in una volta.
Solo per oggi avrò la massima cura del mio aspetto: 
vestirò con sobrietà, non alzerò la voce, sarò cortese nei modi, 
non criticherò nessuno, non cercherò di migliorare o disciplinare nessuno 
tranne me stesso.
Solo per oggi sarò felice nella certezza che sono stato creato per essere felice 
non solo nell'altro mondo, ma anche in questo.
Solo per oggi mi adatterò alle circostanze, 
senza pretendere che le circostanze si adattino ai miei desideri.
Solo per oggi dedicherò dieci minuti del mio tempo a sedere in silenzio ascoltando Dio, 
ricordando che come il cibo è necessario alla vita del corpo, 
così il silenzio e l'ascolto sono necessari alla vita dell'anima.
Solo per oggi, compirò una buona azione e non lo dirò a nessuno.
Solo per oggi mi farò un programma: forse non lo seguirò perfettamente, 
ma lo farò. 
E mi guarderò dai due malanni: la fretta e l'indecisione.
Solo per oggi saprò dal profondo del cuore, nonostante le apparenze, 
che l'esistenza si prende cura di me come nessun altro al mondo.
Solo per oggi non avrò timori. 
In modo particolare non avrò paura di godere di ciò che è bello 
e di credere nell'Amore.
Posso ben fare per 12 ore ciò che mi sgomenterebbe, 
se pensassi di doverlo fare tutta la vita.


Papa Giovanni XXIII

19 ott 2012

Sunrise



Non dobbiamo smettere di sognare un mondo più bello.


Voglio pensare che Sunrise rappresenti l'alba di un nuovo giorno. 
Ora siamo avvolti nell'incertezza, 
ma non dobbiamo smettere di sognare un mondo più bello.
Vorrei che queste note donassero a tutti un po' di speranza 

e infondano il coraggio di intraprendere nuove strade.

G. Allevi


17 ott 2012

A me è successo...




Ti è mai successo di guardare il mare
Fissare un punto all’orizzonte e dire:
"E' questo il modo in cui vorrei scappare
Andando avanti sempre... avanti senza mai arrivare..."
In fondo in fondo, è questo il senso del nostro vagare
Felicità è qualcosa da cercare senza mai trovare
Gettarsi in acqua e non temere di annegare
A me è successo.... e ora so volare

Oltre questa stupida rabbia per niente

Oltre l’odio che sputa la gente
Sulla vita che è meno importante
Di tutto l’orgoglio che non serve a niente
Oltre i muri e i confini del mondo
Verso un cielo più alto e profondo
Delle cose che ognuno rincorre
E non se ne accorge che non sono niente
Che non sono niente...

Ti è mai successo di voler tornare
A tutto quello che credevi fosse da fuggire
E non sapere proprio come fare...
Ci fosse almeno un modo, uno, per ricominciare
Pensare in fondo che non era così male
Che amore è se non hai niente più da odiare?
Restare in bilico è meglio che cadere
A  me è successo amore, e ora so restare...

14 ott 2012

Il Piccolo Principe



"Da te, gli uomini", disse il piccolo principe, "coltivano cinquemila rose nello stesso giardino... e non trovano quello che cercano..."
"Non lo trovano", risposi.
"E tuttavia quello che cercano potrebbe essere trovato in una sola rosa o in un pò d'acqua..."
"Certo", risposi.
E il piccolo principe soggiunse:
"
Ma gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare col cuore.
Quel che é importante, non lo si vede...
"
"Certo..."
"
E' come per il fiore.
Se tu vuoi bene a un fiore che sta in una stella, é dolce, la notte, guardare il cielo. Tutte le stelle sono fiorite
".
"Certo..."
"E' come per l'acqua.
Quella che tu mi hai dato da bere era come una musica, c'era la carrucola e c'era la corda... era buona".
"Certo..."

"Guarderai le stelle, la notte. E' troppo piccolo da me perchè ti possa mostrare dove si trova la mia stella. E' meglio così. La mia stella sarà per te una delle stelle. Allora, tutte le stelle, ti piacerà guardarle... Tutte, saranno tue amiche.
E poi ti voglio fare un regalo..."
Rise ancora.
"Ah! Ometto, ometto mio, mi piace sentire questo riso!"
"E sarà proprio questo il mio regalo... sarà come per l'acqua..."
"Che cosa vuoi dire?"
"Gli uomini hanno delle stelle che non sono le stesse. Per gli uni, quelli che viaggiano, le stelle sono delle guide. Per altri non sono che delle piccole luci. Per altri, che sono dei sapienti, sono dei problemi. Per il mio uomo d'affari erano dell'oro. Ma tutte queste stelle stanno zitte. 

Tu, tu avrai delle stelle come nessuno ha..."
"Che cosa vuoi dire?"
"Quando tu guarderai il cielo, la notte, visto che io abiterò in una di esse, visto che io riderò in una di esse, allora sarà per te come se tutte le stelle ridessero. 

Tu avrai, tu solo, delle stelle che sanno ridere!"

A. De S. Exupèry



12 ott 2012

La dignità del bene


Ecco, per me tutta la vita è un inganno:  mostrane le menzogne, riconducila alla verità, se hai acume.
Essa giudica necessari beni per la maggior parte superflui; ma anche quelli che non sono superflui non hanno il potere di renderci fortunati e felici.
Ciò che è necessario non per questo è senz´altro un bene: oppure sviliamo il concetto di bene se diamo questo nome al pane, alla polenta e alle altre cose senza le quali non si tira avanti.

Ciò che è un bene è senz´altro necessario: ciò che è necessario non è senz´altro un bene, perché sono necessarie anche cose di scarsissimo valore.
Nessuno ignora a tal punto la dignità del bene da abbassarlo al livello di queste cose utili all´uso quotidiano.

E allora? rivolgi piuttosto le tue cure a mostrare a tutti che si ricercano con grande dispendio di tempo beni superflui e che molti hanno trascorso la vita cercando i mezzi per viverla.
Esamina gli uomini singolarmente, considerali tutti insieme: ognuno vive guardando al domani.

Chiedi che male c´è in questo atteggiamento? Un male grandissimo.
Non vivono, ma sono in attesa di vivere: rimandano ogni cosa.
Anche se badassimo a tutto, la vita ci precederebbe sempre; mentre noi indugiamo, passa oltre come se appartenesse ad altri e benché finisca con l'ultimo giorno, va scomparendo giorno per giorno.

Seneca, Epistulae V, 45 


09 ott 2012

Stairway to Heaven







There's a lady who's sure all that glitters is gold
And she's buying a stairway to heaven
When she gets there she knows, if the stores are all closed
With a word she can get what she came for
Oh, and she's buying a stairway to heaven 

There's a sign on the wall but she wants to be sure

'cause you know sometimes words have two meanings
In a tree by the brook, there's a songbird who sings
Sometimes all of our thoughts are misgiven
Oh, it makes me wonder

There's a feeling I get when I look to the west

And my spirit is crying for leaving
In my thoughts I have seen rings of smoke through the trees
And the voices of those who stand looking
Oh, it makes me wonder
Oh, it really makes me wonder 

And it's whispered that soon if we all call the tune

Then the piper will lead us to reason
And a new day will dawn for those who stand long
And the forests will echo with laughter 

If there's a bustle in your hedgerow
Don't be alarmed now

It's just a spring-clean for the May queen
Yes, there are two paths you can go by
But in the long run

There's still time to change the road you're on

And it makes me wonder 


Your head is humming and it won't go
In case you don't know

The piper's calling you to join him
Dear lady, can you hear the wind blow
And did you know

Your stairway lies on the whispering wind? 

And as we wind on down the road

Our shadows taller than our soul
There walks a lady we all know
Who shines white light and wants to show
How everything still turns to gold
And if you listen very hard
The tune will come to you at last
When All are One and One is All
To be a rock and not to roll... 


06 ott 2012

Patience





Ho versato una lacrima, perchè mi manchi
Ma riesco ancora a sorridere...
Piccola, penso a te ogni giorno
C’è stato un periodo in cui non ero sicuro
Ma mi hai rassicurato
Non c’è alcun dubbio, tu sei nel mio cuore ora

Ho detto: donna, andiamoci piano

Tutto andrà bene
Abbiamo solo bisogno di un pò di pazienza
Pazienza…

Me ne sto seduto qui sulle scale

Preferirei stare da solo
Se non posso averti ora, aspetterò tesoro
A volte mi sento così teso
Ma non posso accelerare i tempi
Sai, amore, c’è anche un’altra cosa da considerare...

Ho detto: donna, andiamo con calma

Le cose andranno bene
Tu ed io dobbiamo solo avere un pò di pazienza
Ho detto: tesoro, prenditi il tuo tempo
Perché le luci brillano per noi.
Tu ed io abbiamo tutto ciò che ci vuole per farcela
Non ci sbaglieremo, non falliremo
Perché non potrei sopportarlo...

Un pò di pazienza

Abbiamo bisogno di un pò di pazienza,
Solo un pò di pazienza,
Ancora un pò di pazienza

Ho camminato lungo queste strade, di notte

Per chiarirmi
E' difficile capire con così tanta gente attorno
Sai, non mi piace stare in mezzo alla folla
E le strade non cambiano, tranne forse i loro nomi
Non ho tempo per giocare,
Perché ho bisogno di te

Sì, ho bisogno di te

Ho bisogno di te
Oh, questa volta...

03 ott 2012

Spazio





Spazio, spazio io voglio, tanto spazio
per dolcissima muovermi ferita:
voglio spazio per cantare crescere
errare e saltare il fosso
della divina sapienza.
Spazio datemi spazio
ch’io lanci un urlo inumano,
quell’urlo di silenzio negli anni
che ho toccato con mano.

Alda Merini