Candle in the Wind

Candle in the Wind

04 mag 2013

Mille passi




Un passo me ne vado per sempre 
un passo grande 
un passo così importante 
Due passi senza guardarti 
due passi avanti 
due passi per dimenticarti 
Tre passi verso le stelle 
fino a toccarle 
tre passi per avvicinarle 

Quando tornerai 
No che non tornerò 
Quando tornerai 
Lontano da qui sarò 
Quando tornerai 
Un giorno, forse mai 

Quando tornerai 
Ho fatto un passo ormai 
Quando tornerai 
Così lontani sai 
Quando tornerai 
Un giorno forse mai 

Quattro passi voglio ricordarti 
rivedo i nostri sguardi 
quattro passi forse è già tardi 
Cinque passi senza cadere 
continuo a camminare 
cinque passi per perdonare 
Mille passi senza voltarmi 
non voglio più contarli 
mille passi per guardare avanti 

Quando tornerai 
Un passo via da noi 
Quando tornerai 
Siamo lontani ormai 
Quando tornerai 
Un giorno, forse mai 

Quando tornerai 
No che non tornerò 
Quando tornerai 
Lontano da qui sarò 
Quando tornerai 
Un giorno, forse mai 

Un giorno, forse mai 
Forse mai.

10 commenti:

  1. "Quando tornerai
    Ho fatto un passo ormai
    Quando tornerai
    Così lontani sai
    Quando tornerai
    Un giorno forse mai."

    Per quel che mi riguarda io son tornato, son tornato dopo un lunghissimo periodo di silenzi per ritrovare me stesso, per scavarmi dentro come forse mai ho mai fatto, e ora che ho deciso di vivere questo nuovo capitolo, ho ritrovato la forza di tornare a scrivere in luoghi così candidi e illuminanti come questi, e ne sono davvero felice.

    Si dice che nella vita contino molto meno gli addii e molto più i ritorni, anche se spesso quest'ultimo assumono un aspetto di chimera, come se un ritorno fosse cosa vana e impossibile, ma non sempre è così... e spesso un buon ritorno è precursore di grandi cambiamenti e di nuove e luminose prosettive.

    Se il sole della vita resta fermo a fissare la terra, non è così per quest'ultima, che rotolerà su se stessa conoscendo freddi inverni e calde estati, e i magici e materni tepori della primavera e le ruvide carezze dell'autunno, ma se noi avvertiamo pungente il freddo nel cuore, è per una volontà nostra... il sole, ovvero la vita, rimane lì a guardarci, non ci viene in contro, e non si allontana da noi, ma tutto è nella nostra volontà di contemplarla più da vicino anziché no. Io, ora, mi sento più vicino a questo sole, e per il momento vivo questo presente così sfuggente, sotto la melodia del mio cuore che pulsa emozioni nuove. :)

    Ti abbraccio forte cara Scarlett; Ispy è tornato in questo meraviglioso mondo. :)

    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ispy... vorrei dirti tante cose...
      ma adesso di dico solo "bentornato, amico mio"....
      mi sei mancato tanto!!!!!

      ciaooooooooooooooo!!!!! :)

      Elimina
  2. Ciao Rose.
    Tu parli con le canzoni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì... non mi piace scrivere di me apertamente... parlo molto con le canzoni!

      sei un attento osservatore... :)

      ciao Gus!

      Elimina
  3. Se non tornerà mai, beh, vai avanti, anche se è facile da dire e un po' meno da fare ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, ma bisogna farlo...... forse! ;)

      buona domenica @nto

      Elimina
  4. Non conoscevo questa canzone...!
    Dopo aver fatto i propri passi... si può tornare sui propri passi?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo... si viene e si va, basta solo non smettere di ballare! :)

      Elimina
  5. sono arrivata qui per caso, una serie di passaggi strani e saltelli da un punto fermo che da mesi è diventato un tormento. Strana coincidenza, perchè proprio il 5 maggio ascoltavo la canzone e ne riconoscevo le parole, dentro di me. Adesso le porto fuori le pronuncio le urlo quasi fino a dimenticare il suo nome, e il muro che ha costruito per paura, come tutti gli uomini che non sono degni di cotanto appellativo. Lara 19gennaio2010

    RispondiElimina