Candle in the Wind

Candle in the Wind

04 ott 2011

La Saggezza del Cuore

Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
mi sono reso conto che 
la sofferenza e il vuoto emozionali sono un avvertimento che mi dice di non vivere andando contro la mia Verità.  
 
Oggi la chiamo Autenticità.
Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
ho capito quanto sia stato imbarazzante aver voluto imporre a qualcuno i miei desideri, pur sapendo che i tempi non erano maturi e la persona non era pronta, e che spesso, quella persona ero io.
Oggi lo chiamo Rispetto.
Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
ho smesso di desiderare  un’altra vita e mi sono accorto che tutto ciò che mi circonda é un invito a crescere.
Oggi la chiamo Maturità.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
ho smesso di privarmi del mio tempo e di concepire progetti grandiosi per il futuro.
Oggi cerco di fare solo ciò che mi procura vera gioia, ciò che amo e che mi fa star bene, a modo mio.
Oggi la chiamo Sincerità.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
mi sono liberato di situazioni, persone e cose che non mi facevano stare bene e da tutto ciò che mi tirava verso il basso, allontanandomi da me stesso.
All’inizio lo chiamavo “sano egoismo”, ma oggi so che questo si chiama Amore di sè.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
ho smesso di voler avere sempre ragione. E cosi ho commesso meno errori.
Oggi mi sono reso conto che si chiama Semplicità.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
mi sono reso conto che la mia mente può incatenarmi e rendermi miserabile.
Ma quando ho cominciato ad ascoltare la voce del cuore, l’intelletto è diventato un alleato importante.
Oggi a questa unione do il nome di Saggezza del Cuore.



3 commenti:

  1. Non so perche' ma ancora non posso lasciare i commenti da te... quindi provo ancora...

    Tutte queste parole sono le fondamenta della vita. Brava!

    Grazie per i titoli che mi hai segnalato, spero di avere le occasioni di leggerne alcuni...sopratutto di Tiziano... una volta ho letto un solo un libro ed era bellissima...

    Lo sai? Sono stata al centro della tua citta' ed era molto carina... ci siamo arrivati per caso, quando ci stavamo dirigendo verso la casa romana.

    RispondiElimina
  2. ciao Titti!
    davvero sei stata a Piazza Armerina? sei stata allora alla Villa Romana del Casale, la nostra grande attrazione archeologica! sai che io ho fatto una tesi all'università su una parte della Villa?
    non so se ricordi di avere visitato, alla fine del giro, quella grande stanza centrale con tre salette semicircolari - si chiama Triclinium - dove ci trovano dei bellissimi mosaici sul pavimento, raffiguranti il semidio Ercole e la battaglia dei Giganti!
    mi piacerebbe molto parlarti del valore religioso di questa sala, su cui si dibatte ancora oggi...ma non credo sia il luogo adatto; magari quando ritornerai qui ci potremo vedere ed io ti farò da guida! ^_^

    Di Terzani io ho letto La Fine è il mio Inizio (il suo testamento spirituale, di cui hanno fatto il film) e Un Altro Giro di Giostra (ancora non l'ho ancora finito, sto a metà!) e ovviamente si tratta di riflessioni che condivido, dato che la filosofia ed il modo di vivere orientale sono + avanti di quelli occidentali...

    grazie per avere apprezzato il mio post...sì sono insegnamenti preziosi che ci aiutano a vivere in modo migliore, ma sono difficili da mettere in pratica e spesso lo si fa a prezzo di molti sacrifici e di forza di volontà, che solo l'esperienza può insegnare...
    ti abbraccio :-)

    RispondiElimina
  3. Questo è l'unica cosa che conta davvero: amare se stessi ed essere fedeli a se stessi! ♥

    RispondiElimina